Confusione e multipotenzialità: come uscirne

Multipotenzialità: ritròvati e cancella la confusione

E’ certo difficile scegliere tra due possibilità molto diverse tra loro… Ma quando le possibilità sono tantissime, quanto aumenta questa difficoltà? Quando vedi davanti a te una moltitudine di strade e non hai idea di come individuare la tua, quando percepisci il tuo futuro come una matassa confusa e non vedi una reale possibilità di scelta, come ti senti? Se ti trovi in uno stato di frustrazione e di blocco, sappi che non sei sola. E’ un sentire frequente in questa società così esigente e complessa, specie se sei una donna e senti di avere un’identità fluida e in costante trasformazione.


Cosa troverai in questo articolo:


Un flusso di domande e confusione nella testa? Fa paura, ma è un buon inizio!

Ti sarà capitato forse di sentirti turbata e profondamente destabilizzata da una voce interna che, specie in periodi di stress e instabilità, non smette un attimo di farti domande, di incalzarti, di interrogarti sul tuo futuro, su chi sei e chi non sei.

  • Ti chiedi forse se il lavoro che hai, anche quando è soddisfacente e sicuro, sia davvero adatto a te… Se è così, allora perché senti quella continua insoddisfazione che preme in ogni giornata? Probabilmente ti senti anche in colpa perché “non apprezzi” una situazione generalmente ritenuta “ottimale” dagli altri.
  • O forse quella voce ti chiede se una scelta che hai fatto in ambito personale (un trasferimento? l’acquisto di una casa? la decisione di aprire una società con una persona fidata?) sia realmente tua o se per caso non sia una scelta di qualcun altro.
  • O ancora, quella voce ti sta chiedendo se il percorso che hai fatto in tutta la tua vita, dalla scuola, all’università, al lavoro, sia stato davvero guidato da te o se per caso non ti ci sia trovata solo perché “incanalata” in una certa direzione dalle condizioni esterne, o dall’influenza di persone care intorno a te.


Cosa saresti se non fossi quella che sei adesso?
Che lavoro vorresti fare se non facessi quello che fai ora?

Sollecitata da queste domande, non solo vai in confusione, ma si aprono di fronte a te infinite alternative, nelle quali ti sembra di annegare!
Immagino che scegliere la risposta giusta sia per te una scelta molto difficile, facile invece sentirti paralizzata dai dubbi.

La società in cui viviamo predilige le scelte definitive e “andare contro” a questi schemi, in cerca di un cambiamento che tu stessa fatichi a definire, non fa altro che acutizzare la tua crisi profonda.



Non cercare di fermare il flusso: cavalcalo!

Anzitutto non cercare di respingere quel flusso incessante di domande. Fermati, concediti del tempo e lasciale affiorare tutte.
Ti accorgerai che ce ne saranno alcune più “forti” di altre: concentrati su quelle e scrivi tutto ciò che proviene dal tuo interno.
Inizialmente potrebbe essere difficile affrontarle per iscritto, in quanto potrebbero apparirti come “montagne da scalare” senza che tu ne abbia le forze. In seguito però ti ringrazierai per aver avuto il coraggio di affrontare i tuoi dubbi e di aver trovato il modo per gestirli, evitando di continuare ad esserne preda. Avrai trasformato il flusso che ti sommergeva, nella possibilità concreta di trovare la tua direzione.

La tua confusione è dovuta al “non ascoltarti”.

Le donne che si rivolgono a me per trovare la loro strada, vivono in genere uno di questi tre scenari, applicando le stesse tre soluzioni inefficaci. Continuiamo quindi con l’attività che ti ho appena proposto, per capire quali situazioni potrebbero presentarsi anche a te, ed esplorare le strategie più efficaci per risolverle.

  • SCENARIO 1 – Ti trovi a valutare le soluzioni per risolvere un tuo disagio personale o professionale, ed analizzi i pro e contro, in un circolo continuo e incessante. Ti arrovelli costantemente sulle solite considerazioni, che tornano e ritornano e si alternano in un ciclo infinito. Questo però non ti indica mai la strada giusta per te. Risultato? Frustrazione e immobilismo.
  • SCENARIO 2 – Pensi di non avere alternative reali alla situazione che ti rende insoddisfatta. Non sai immaginare soluzioni “tue” quindi chiedi pareri e consigli ad amici, parenti e conoscenti. Questo è pericolosissimo, perché rischi di tornare a scegliere “con la testa degli altri”, seguendo percorsi “preconfezionati” che ti sembrano più comodi o “corretti”.
  • SCENARIO 3 – Senti di non conoscerti veramente e tenti di accumulare più informazioni possibili per risolvere il tuo disagio. Ti riconoscerai in questo scenario se leggi moltissimi libri di crescita e realizzazione personale, se partecipi a seminari e gruppi social di potenziamento, se hai una visione teorica molto chiara del problema, ma non riesci a mettere in pratica nella tua vita tutto quello che sai. Il salto di qualità, infatti, è avere un piano d’azione e saperlo applicare.


Come puoi uscirne allora?

Se ti senti preda dei dubbi che ti generano confusione sulle scelte da compiere, prenota la tua call conoscitiva adesso!

Capiremo insieme qual è la causa di questo disorientamento e scopriremo se il mio percorso può essere la soluzione adatta a te,
come lo è stato per molte altre donne che hanno superato la stessa impasse con soddisfazione e ritrovando serenità! 

L’istinto non basta, la ragione nemmeno, la consapevolezza sì.

La via d’uscita da queste situazioni di confusione c’è, e possiamo costruirla insieme. La traccio con il Percorso 3MesiXSvoltare, in cui accompagno le donne che cercano la loro strada tra mille opportunità e che desiderano fare chiarezza in un momento in cui sentono di non avere alternative.

Le chiavi di svolta sono la consapevolezza e l’azione.

Avere consapevolezza di sé significa ascoltare la propria parte emotiva e profonda, quella legata ai valori e alle sensazioni, seguirla e darle spazio.
Poi dovrai dare ascolto anche alla tua parte razionale, quella logica e meno istintiva.
Agire solo d’istinto in un momento di confusione può essere infatti molto pericoloso, perché non hai la lucidità necessaria per valutare le conseguenze delle tue azioni.

Dopo aver ascoltato le due parti di te, fai un match e trova i punti d’incontro: potrai compiere a quel punto una scelta consapevole.

Sarà quello il momento in cui sentirai che la strada scelta ha un senso, perché è assolutamente coerente con ciò che sei e desideri, sia a livello razionale che emotivo. Quel senso di coerenza sarà la “prova del nove” per un progetto di vita che sentirai finalmente forte e profondamente “tuo”.

E ora?

Ora che hai definito la tua direzione, devi creare un piano d’azione concreto, basato su step organizzati, che dovrai seguire per arrivare con efficacia al tuo scenario di vita ideale. Come fare?
Non esiste una strada uguale all’altra, non esiste un obiettivo uguale a un altro, come non esistono due punti di partenza identici. Il piano d’azione deve essere quindi specifico per ciascuno: costruirlo in modo che sia realmente strategico per te e perfettamente calato nella tua situazione, può fare la differenza nel riuscire realmente a trovare la tua strada tra mille possibilità.

Per avere il mio aiuto, fissa il tuo appuntamento per una call conoscitiva:
valuteremo insieme se 3MesiXSvoltare è il percorso adatto a te.

error: Content is protected !!
Torna su