Come riprendere il controllo della propria vita • Cristina Pedretti Coach
riprendere il controllo della propria vita

Come riprendere il controllo della propria vita

La sensazione di aver perso il controllo della propria vita è comune a molte donne che ai giorni nostri sono abituate a misurarsi quotidianamente in una società della performance.

Dopo anni a rincorrere obiettivi e risultati con il pilota automatico inserito, si accorgono che in questa gara verso il successo hanno lasciato qualcosa ai blocchi di partenza: loro stesse!

Se oggi ti senti di aver perso le redini della tua vita, non ti scoraggiare, sei ancora in tempo a ripartire… da TE! Scoprendo quali sono i tuoi veri bisogni, valori e obiettivi potrai finalmente ricucire le tue due sfere, personale e professionale per riprendere il controllo della TUA vita, e non rinunciando a qualcosa che per te è importante, ma definendo la tua strategia ed un progetto su misura che ti faccia sentire realmente soddisfatta ed al contempo serena!


SOMMARIO


Temi di aver perso te stessa e il controllo della tua vita?

Ti è mai capitato di incappare in un problema di salute proprio il giorno prima dell’incontro con un cliente strategico per il tuo progetto?

Oppure che proprio nel momento in cui stavi per dare una svolta professionale alla tua attività è subentrato un grande problema con il tuo compagno? 

Se ci pensi più attentamente, però, quel problema di salute non era poi così inaspettato ma conseguente ad una serie di sintomi che il tuo corpo ti aveva già presentato ma ai quali tu, presa dal raggiungimento del tuo obiettivo professionale, avevi preferito non dare importanza. 

Allo stesso modo anche la goccia che ha fatto traboccare il vaso nel tuo rapporto di coppia era in realtà frutto di tutto ciò che, per comodità, avevi nascosto sotto al tappeto.

Speravi che, non ascoltando gli acciacchi di salute e chiudendo occhi e orecchie durante alcune discussioni in famiglia, queste magicamente potessero sparire…Ho indovinato!? 

Eppure se ci ragioni sai benissimo che se problemi come questi non vengono affrontati e risolti subito, si ripresenteranno con tutti gli interessi a distanza di tempo e nei momenti meno opportuni.

Così, alla tensione legata al momento strategico per la tua professione, spesso si aggiungono dei blocchi, degli ostacoli, delle difficoltà non sempre collegati strettamente a quel progetto ma riguardanti aspetti della tua vita personale, della tua salute, delle tue relazioni, dell’equilibrio con te stessa che avevi ignorato più o meno consapevolmente. 

Qualcosa di simile è successo a M., una professionista molto capace che, durante il percorso 3MesixSvoltare, si è resa conto di aver investito tantissimo tempo, energie e risorse economiche a formarsi unicamente per acquisire competenze di carattere tecnico escludendo tutte quelle skills trasversali che sono allo stesso modo indispensabili per un’ingegnera edile libera professionista.

Nel suo lavoro infatti non è sufficiente essere tecnicamente ineccepibili, ma sono indispensabili anche capacità di comunicazione e relazione per la gestione dei clienti e per crearsi un’autorevolezza anche attraverso un certo standing professionale.

Quando ci siamo conosciute, nonostante fosse una professionista riconosciuta ed apprezzata, la vita stava cominciando a presentarle il conto per non essersi mai occupata di sé e per non aver allenato a sufficienza le sue competenze comunicative e relazionali. 

Questo trascurare la sfera “meno tecnica” del suo lavoro l’aveva ormai portata a disequilibrare fortemente la sua routine personale: ad esempio si sentiva incapace nel porsi limiti orari ed aveva abituato i suoi clienti ad avere sempre dei Sì, persino sulle richieste più pretenziose e fuori luogo.

Questi due aspetti impattavano enormemente sulla sua giornata andando a sottrarre tempo prezioso per la sua famiglia.

Ti ho raccontato questo per dimostrarti, attraverso l’esperienza di M. di quanto la dimensione personale e tutte le aree della vita apparentemente meno attinenti allo sviluppo della tua carriera siano invece strettamente correlate tra loro: se qualcosa nella tua vita privata non sta funzionando necessariamente questa avrà una ripercussione anche sul successo professionale!

Allo stesso modo se comincerai a sentire delle frustrazioni sul lavoro per mancanza di risultati o perché senti di aver trascurato il piano personale a favore di quello professionale questo minerà le relazioni con le persone che ami. 

Pensare di poter vivere la tua vita a compartimenti stagni è semplicemente un’illusione:

quelle aree della vita che hai sempre trascurato, si presenteranno, prima o poi a rivendicare il loro spazio. Ti chiederanno il conto, per averle ignorate, invalidando anche ciò su cui hai investito le tue migliori energie.

Per questo è importante trovare la chiave per conciliare lavoro e famiglia, affinché sia il tuo progetto di lavoro o di carriera ad inserirsi in modo equilibrato DENTRO al tuo progetto di vita, e non la tua vita a doversi incastrare negli slot di tempo lasciati liberi sull’agenda di lavoro.

Solo così potrai svoltare nella direzione di una piena realizzazione, la TUA, perché basata sui tuoi talenti, su ciò che ami fare a livello lavorativo ma senza perdere le persone a te importanti, gli hobbies e le attività che ti fanno stare bene. 

Nel tuo viaggio verso la realizzazione dei tuoi obiettivi professionali il freno più grande, che forse non stai considerando a sufficienza, è dimenticarti di TE STESSA.

Vuoi saperne di più sul mio percorso 3MesixSvoltare©?

Come riprendere il controllo della tua vita quando ti senti senza energie

Come dicevamo, facilmente potrà capitare anche a te che, dopo aver investito anni della tua vita nella pianificazione e realizzazione di progetti lavorativi oppure nella cura delle persone a te care dimenticandoti completamente della tua salute o trascurando la cura quotidiana di te stessa, dei tuoi spazi e tempi, la vita ti presenti il conto

Le donne che hanno provato questa sensazione spesso si sentono svuotate, prive del mordente che le contraddistingueva, come se avessero esaurito tutte le risorse a loro disposizione; sentono di non avere più il controllo sulla loro vita. 

Se anche tu ti trovi in una situazione simile, insieme alla sensazione di smarrimento emotivo sentirai anche:

  • di non avere più energie
  • di continuare a fare le cose incalzata dalla routine ma senza più ricordarti il vero motivo che ti ha spinta, tempo prima, ad intraprendere quella strada
  • di sentirti insoddisfatta nonostante i risultati raggiunti…

Un’insoddisfazione cronica che ti fa convivere con un’eterna sensazione di “mancanza di qualcosa”, come se ciò che hai non ti bastasse più per goderti la vita.

Durante il percorso 3MesixSvoltare, le mie clienti scoprono quasi sempre che dietro questa sensazione di spaesamento e vertigine si nasconde il pilota automatico che avevano inserito per anni in tutte le aree della loro vita. 

Tante manager, professioniste abilissime a far quadrare qualsiasi attività al millesimo, ad incastrare call di lavoro, riunioni a scuola, anzian* da assistere, quando si trovano a doversi ritagliare del tempo per loro stesse si aggrappano all’alibi del “non ho tempo!”. 

Questo perché, nella nostra società della performance siamo abituate (mi ci metto dentro anche io) ad applicare la strategia della pianificazione a tutte le aree della nostra vita, andando ad escludere tutte quelle attività che ricadrebbero sotto altre logiche, fuori dagli schemi, più destrutturate.

Come puoi quindi ricaricare le batterie per ritrovare le energie perdute?

Facendoti innanzitutto le domande giuste:

Con quale intenzione sto decidendo di fare o non fare questa attività? 

Perché e soprattutto, per chi la sto facendo? 

Che senso ha per ME?

È arrivato il momento di esercitare il tuo potere di scelta in una routine che ti sembra andare con l’acceleratore premuto, per uscire dal labirinto di una vita senza scopo e ritrovare finalmente le energie di cui hai bisogno.

Nel video qui sotto ti aiuterò a capire cosa fare se senti che la tua vita è intasata da impegni che non ti rappresentano e vuoi ritrovare una visione motivante per te e il tuo futuro, ed un modo efficace per concretizzarla nella tua routine.

È ora di riprendere in mano il controllo della mia vita!

Finalmente, ora che sei convinta che VUOI riprendere in mano la tua vita per recuperare quel controllo sereno e flessibile che ti sembra un miraggio, sei pronta per passare alla pratica.

STEP 1 – RIPRENDITI IL POTERE DI DECIDERE CONSAPEVOLMENTE

​​”Non so decidere”, “non so cosa fare”…

Cambiare lavoro o stare dove sono?”

“Farmi andare bene questa situazione come ho sempre fatto o dire alle persone che amo che mi sento irrisolta?”

…Ecco la BUGIA che ti racconti quando dici “Non so decidere!”.

Anche continuare a farti domande senza agire è una decisione che prendi ogni giorno, sebbene forse in modo inconsapevole.

Già, perché la realtà, nonostante tu ti ripeta che non sai scegliere, è che noi scegliamo sempre, continuamente!

Tu compresa.

Lo fai 

  • ogni mattina quando ti svegli e decidi come vestirti; 
  • quando a pranzo decidi cosa mangiare; 
  • quando decidi di fare le pulizie piuttosto che leggere un libro, 
  • se opti di mollare il tuo progetto anziché metterti in azione per muovere i primi passi, 
  • se aspetti che le tue amiche ti invitino ad uscire anziché prendere tu l’iniziativa,
  • se subisci il pressappochismo di un fornitore anziché chiarire il rapporto di collaborazione, 
  • se decidi di non confrontarti con tuo marito per timore di una discussione,…

Per riprendere il controllo della tua vità è importante che tu sia consapevole del potere di scelta che eserciti ogni giorno e che ti senta responsabile al 100% dei risultati delle tue azioni.

Il trucco per la piena riuscita dei tuoi progetti sta nel fare in modo che la tua capacità decisionale ed il tuo essere pragmatica vengano finalmente applicate a ciò che per te è più importante.

Scopri nel video perché ritengo che l’incapacità di scelta sia un falso problema e come trovare in te le risorse per riuscire a prendere la decisione che ti sta mettendo in difficoltà in questo momento:

STEP 2- DIVENTA CONSAPEVOLE DI COME UTILIZZI IL TUO TEMPO, E POI FALLO CON INTENZIONE

Sembrerà banale o fin troppo semplice ma uno degli strumenti pratici che le miei clienti trovano super efficace dopo qualche iniziale resistenza è l’agenda digitale a blocchi di colore. 

Quando ti troverai a porti domande come queste:

Sono super incasinata con il lavoro e la gestione dei miei figli che non avranno il doposcuola in questi mesi, come posso pensare di inserire in agenda anche il corso di disegno?

Mi sento sfinita ma ho un sacco di scadenze da evadere: come faccio recuperare qualche ora per ricaricarmi?

Quanto ti senti disperata perchè ogni volta che cerchi di fare ordine nella tua vita per arrivare dappertutto questi ed altri pensieri ti tormentano, siediti e apri la tua agenda, cominciando ad applicare le strategie elementari di gestione del tempo come la suddivisione delle attività in blocchi omogenei o la riflessione su priorità ed urgenze: vedrai che dopo un po’ di esercizio, i conti torneranno anche per te!  

Smetti di nasconderti dietro l’alibi del “non ho tempo” e prenditi la responsabilità di cambiare, come hanno fatto le iscritte al percorso 3MesixSvoltare: in questo video ti racconto, attraverso le loro esperienze pratiche, come sono riuscite a ritagliarsi degli slot all’interno di un’agenda apparentemente satura.

Spero che al termine di questo articolo tu abbia compreso come l’elemento indispensabile per riprendere il controllo della tua vita sia ritrovare un allineamento con te stessa e con la tua parte più profonda, a partire dalle piccole cose quotidiane.

Non si tratta semplicemente di focalizzazione sull’obiettivo professionale, sul successo che desideri ottenere ma di un vero e proprio lavoro che ti vede coinvolta a 360°, a partire dai tuoi bisogni profondi, dai tuoi valori e dalle persone che ami.

Capisco bene però, perchè è quello che è successo anche a me, che pensare di allentare la tua presa razionale sulle cose e di aprirti lasciando andare quel senso di avere tutto sotto controllo, possa spaventarti: 

“Ma se poi lavorare su di me mi fa scoprire cose che non voglio!?”

Per riuscire a riprendere il controllo della tua vita non devi pensare di diventare iper controllante interpretando il ruolo della super manager h24 né di bloccare la tua parte emotiva ed intuitiva. 

Ciò che hai sempre tenuto dentro non è una botola oscura ma un pozzo di risorse che non hai ancora espresso e che non vedono l’ora di collaborare per aiutarti a realizzare la vita che desideri!

Se ancora non ci sei riuscita, probabilmente c’è qualcosa di diverso che hai bisogno di fare per dare spazio a quella parte di te che merita di essere ascoltata e messa in pratica, non trovi?! ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀

…Che cosa vuole suggerirti il tuo pozzo delle risorse e dei desideri?!

Se anche tu continui ad ingannarti e da sola non fai altro che affondare ancora di più nella tua frustrazione, sarò felice di offrirti il mio supporto professionale per uscire da questo stallo!

Fissa la tua call informativa gratuita: faremo insieme una diagnosi della tua situazione attuale e per capire se il mio percorso può essere risolutivo per te, come per molte altre donne che si sentivano inadeguate e che sono poi riuscite, con il mio aiuto, a valorizzarsi in modo efficace, raggiungendo i propri obiettivi professionali.

error: Content is protected !!